fbpx

Cibo e Yoga

Parliamo prima di cibo. Il cibo è il requisito primario senza quale l’uomo non può sviluppare il corpo anatomico al livello spirituale.

Il sole irradia il calore che fa evaporare l’acqua. Il vapore si trasforma in nubi, dalle quali la pioggia cade sulla terra. L’uomo coltiva la terra e produce il cibo che, consumato, crea l’energia necessaria al mantenimento del vigore. Il vigore genera la disciplina, che sviluppa la fede, la quale da la conoscenza; la conoscenza dispensa l’apprendimento, che porta la compostezza, la quale crea la calma: la calma instaura l’equanimità, che sviluppa la memoria, e questa induce il riconoscimento; il riconoscimento apporta il giudizio, il quale conduce all’autorganizzazione.

Il corpo ha bisogno di cibo, il giusto equilibrio di carboidrati, proteine, grassi, vitamine e sali minerali. L’acqua è necessaria per favorire la digestione e l’assimilazione. Il cibo in forma di nutrimento, viene assimilato da tutto il corpo. Il cibo deve essere sano, gradevole e conforme al corpo di una persona, non deve essere ingerito soltanto per gratificare i sensi.

Si divide in 3 categorie o modalità di esistenza:

I 3 Gunas secondo la tradizione Indiana: Sattvico, Rajasico e Tamasico.

Il primo promuove la longevità, la salute, la felicità, la positività, la qualità buona, l’equilibrio; il secondo produce agitazione, eccitazione, il terzo crea disagio, disturbo debolezza. I primi due offuscano la coscienza e ostacolano il processo spirituale. Il dovere del praticante, allievo colui che ha deciso di intraprendere un percorso, scoprire, attraverso prove e sperimentazioni quali sono i cibi adatti a lui.

Sattvico:

tutti i semi e tutte le noci, tutta la frutta, gran parte delle verdure, il riso, il latte fresco no pastorizzato, tutti i legumi, la maggior parte delle speziale e erbe di campo sono cibi Sattvici che apportano benefici.

Rajasico:

alcune verdure pungenti ed eccitanti, alcune spezie, cibi stimolanti che creano dipendenza (caffè, te, cioccolata, zuccheri raffinati, uova, cibi piccanti, cibi che aumentano l’aggressività e lo spreco di energie sono cibi Rajasici che possono essere considerati neutrali con caratteristiche alcune positive e alcune negative.

Tamasico:

cibi che creano fermentazione e quindi gas come funghi, tuberi, i cibi considerati sedativi, cibi precotti o cibi lasciati freddare, cibi conservativo, cibi vicino alla scadenza, formaggi erboranti, carne, alcool e droghe. Mangiare in eccesso anche i cibi delle prime categorie è considerato Tamasico.

Il carattere è influenzato dal cibo, è altrettanto vero che la pratica dello Yoga Asana, Pranayama cambiano le abitudini alimentari dell’allievo. Il temperamento dell’uomo è influenzato dalla dieta perchè ciò che egli mangia condiziona il funzionamento della mente. Ciò che importa è lo stato d’animo di chi mangia. Una dieta Sattivica aiuterà il praticante a conservare una mente limpida e controllabile. Sono tutte scelte che ogni persona è libera di fare.

Se la saliva non scorre, indica che il corpo non ha bisogno di cibo. Le quantità e la qualità di cibo devono essere moderate. I cibi scelti posso essere graditi e deliziosi, ma può essere che non sono indicati al praticante. Possono avere un elevato valore nutritivo, ma possono avere un elevato tasso di tossine che ostacolano i processi delle tecniche di respirazione: Pranayama.

Quando si ha veramente fame e sete, il cibo viene immediatamente assorbito nell’organismo e lo nutre. L’acqua da sola può sempre placare la sete. I testi descrivono il praticante (Sadhaka) si riempia per metà lo stomaco con cibo solido, per un quarto di liquidi, e ne conservi un quarto per il libero flusso del respiro.

Il fuoco della digestione è acceso dall’energia che nasce dalla respirazione. Un cibo equilibrato e nutriente è necessario per mantenere in vigore, la forza e la prontezza della mente.

Perchè praticare a stomaco vuoto
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *